Microcemento: Vantaggi e Svantaggi

microcemento

Il microcemento è un materiale costituito da una base cementizia e un rivestimento naturale. Crea un pavimento senza fughe, per questo risulta facile da pulire e da la percezione di ampliamento degli ambienti.

È  la scelta ideale per tutti coloro che amano lo stile moderno e  minimal, ma anche per chi non vuole rinunciare alla praticità. Valutiamo insieme i vantaggi e gli svantaggi:

Vantaggi:

  1. il pavimento in microcemento può essere posato su una pavimentazione già esistente, questo significa che necessita di una manodopera meno invasiva rispetto ad una normale ristrutturazione di un pavimento con piastrelle
  2. nel caso che vi mostriamo nelle foto, il microcemento è stato steso per creare una pavimentazione esterna; ma è un materiale versatile che può essere utilizzato anche in superfici irregolari e di svariati materiali, ad esempio viene usato per rivestire pareti interne (anche in cartongesso), vasche e box doccia, arredi, scale e molti altri. Il fatto che sia applicabile su svariate tipologie di superfici, permette di creare delle intere stanze con effetto continuo.
  3.  come già detto, risulta facile da pulire ed è impermeabile e immune ad agenti chimici; per questo è adatto per pavimenti e rivestimenti del bagno
  4. il microcemento è un materiale eco-compatibile, in quanto è costituito da una  formula a base d’acqua che segue le normative europee
  5. il colore e la texture sono ampiamente personalizzabili, inoltre il colore non ingiallisce con il tempo perché resistono all’esposizione ai raggi UV

Svantaggi

  1. l’applicazione del microcemento richiese esperienza e professionalità, perciò è necessario rivolgersi a dei professionisti per ottenere un risultato ottimale
  2. non è adatto a tutti gli ambienti, infatti è sconsigliato utilizzarlo negli ambienti industriali in cui è richiesta una maggiore resistenza all’usura
  3. a differenza delle normali pavimentazioni con piastrelle, il pavimento in microcemento se danneggiato, necessita di una nuova posa completa (questo avviene raramente)

Come abbiamo applicato il Microcemento?

Sul sottofondo già presente della veranda, abbiamo applicato un foglio di rete in fibra di vetro facendolo aderire al sottofondo mediante una mano di primer fissativo.

In seguito sono state posate con due mani successive ( da 1 mm circa ciascuna ), la finitura Microcemento mediante mestola d’acciaio fino a realizzare uno spessore di 2mm circa.

Infine è stato applicato uno strato protettivo al fine di ottenere una resistenza chimica e meccanica, consentendo di scegliere una finitura satinata, opaca o lucida.

Dopo aver valutato l’importanza di vantaggi e svantaggi, il fattore principale da considerare è il contesto di applicazione, seguito poi dalle esigenze estetiche che si vogliono ottenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *