Massetto con barriera al vapore

I massetti, per garantire le prestazioni ottimali, devono essere realizzati interponendo una barriera al vapore tra il solaio o il terreno ed il massetto, questo perché il massetto deve essere protetto da umidità proveniente dagli strati sottostanti, formazione di acqua di condensa ecc..

Il massetto essendo lo strato ripartitore dei carichi, costituisce il supporto che deve resistere alle varie sollecitazioni meccaniche impartite sia dalla pavimentazione che dall’esercizio della stessa, come carichi statici e dinamici.

Il massetto deve essere omogeneo e avere uno spessore uniforme in tutta la sua estensione, dato che ogni brusca variazione di spessore o di densità potrebbe causare lesioni e fessurazioni

Non deve contenere al suo interno  impianti idraulici o elettrici, che ne comprometterebbero l’uniformità, inoltre devono essere coibentati per evitare eccessive trasmissioni di calore.

La barriera al vapore svolge un umile ma fondamentale compito: difendere il massetto dalle infiltrazioni di umidità che potrebbero comprometterne il buon funzionamento e arrecare danni ai pavimenti soprastanti.

La barriera al vapore è costituita da vere e proprie membrane molto sottili vendute in rotoli, che consentono una posa in opera particolarmente veloce. Per un corretto montaggio bisogna  tagliare i teli nella misura richiesta; sovrapporli in senso sia orizzontale che verticale per almeno 10-15 cm; predisporre adeguati risvolti a soffitto, a pavimento e in corrispondenza dei bordi di un eventuali massetto e infine sigillare accuratamente tutti i sormonti con appositi nastri adesivi.

In particolare, nel nostro caso, abbiamo utilizzato la barriera al vapore per la protezione del massetto del piano terra  per impedire completamente il passaggio di vapore acqueo e di umidità che risale per capillarità. Le fasi eseguite durante questo lavoro di ristrutturazione sono state: demolizione del vecchio pavimento, stesura del telo della barriera al vapore, disposizione di rete elettro saldata e getto del massetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *