Conto Termico: Incentivi

CONTO TERMICO INCENTIVI FRATELLI BOI

Conto termico:

 

Il conto termico, è un incentivo che dal 31 Maggio 2016 è in vigore nella nuova versione: Conto Termico 2.0, che offre un sostegno concreto a chi sostituisce un apparecchio con bassi rendimenti ed alte emissioni con apparecchi evoluti che garantiscono una riduzione delle emissioni in atmosfera e un maggiore rendimento energetico.

Chi può richiedere gli incentivi:

Pubbliche Amministrazioni, inclusi gli ex Istituti Autonomi Case Popolari, le cooperative di abitanti
iscritte all’Albo nazionale delle società cooperative edilizie di abitazione e dei loro consorzi
costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché le società a patrimonio interamente
pubblico e le società cooperative sociali iscritte nei rispettivi albi regionali.
Soggetti privati

Quali sono gli interventi ammessi:

  • Sostituzione di generatori alimentati a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa, con generatori a biomassa.
  • Sostituzione di generatori alimentati a GPL, con generatori a biomassa, limitatamente alle aziende agricole e forestali, in area non metanizzata e con bonus emissioni Ce pari a 1,5.
  • Nuova installazione di generatori a biomassa, limitatamente alle sole aziende agricole e forestali.

Cosa si intende per “sostituzione“?

Si intende la rimozione di un vecchio generatore e l’installazione di uno nuovo, di potenza termica non superiore al 10% della potenza del generatore sostituito, destinato a erogare energia termica alle medesime utenze. Tuttavia, qualora l’impianto sostituito risulti insufficiente per coprire i fabbisogni di climatizzazione invernale richiesti, è possibile accedere agli incentivi anche per un impianto potenziato oltre la soglia del 10%(fermi restando i limiti di potenza previsti dal Decreto), purché il corretto dimensionamento del nuovo impianto sia adeguatamente giustificato nell’asseverazione del tecnico abilitato (art. 7, comma 6, lettera c, del DM 28.12.2012).

In particolare, gli interventi incentivabili sono:

  1. Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti (riservati alla pubblica amministrazione):
  • Efficientamento dell’involucro: coibentazione pareti e coperture, sostituzione serramenti, installazione schermature solari, illuminazione di interni, tecnologie di building automation
  • Sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza come le caldaie a condensazione

2. Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza:

  • Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili: pompe di calore, caldaie, stufe, termocamini a biomassa e sistemi ibridi a pompe di calore
  • Installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo.

Durata e erogazione:

La modalità di erogazione avviene tramite bonifico bancario. Tuttavia, in accordo alla cifra, le tempistiche possono essere diverse. Nel caso in cui l’importo dell’incentivo sia fino a 5.000 euro l’erogazione avviene in un’unica soluzione. Per importi superiori, l’incentivo è erogato in due annualità per interventi di potenza inferiore o uguale a 35 kW e in 5 annualità per potenze superiori a 35 kW.

 

Se vuoi conoscere il tuo conto termico, Contattaci !!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *