Risparmio energetico: Detrazioni

Riqualificazione energetica degli edifici, detrazione del 65% sulle spese sostenute.

La detrazione dall’IRPEF o dall’IRES, riguarda le spese sostenute dal 6 Giugno 2013 al 31 Dicembre 2017 e viene concessa quando si effettuano interventi di miglioramento energetico.

Chi ne può usufruire:

  • Persone fisiche tra cui: titolari di un diritto reale sull’immobile, condòmini (per interventi sulle parti comuni condominiali), inquilini e coloro che hanno l’immobile in comodato
  • Contribuenti che conseguono reddito di impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • Associazioni di professionisti
  • Enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciale
  • Istituti autonomi per le case popolari

Quali spese sono soggette a detrazioni:

  • Riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento (valore massimo di detrazione 100.000€)
  • Miglioramento termico dell’edificio come: coibentazioni, pavimenti e infissi. (valore massimo di detrazione 60.000€)
  • Installazione di pannelli solari (valore massimo di detrazione 60.000€)
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale (valore massimo di detrazione 30.000€)

Come ottenere le detrazioni fiscali:

Entro 90 giorni dalla fine dei lavori bisogna trasmettere all’ENEA:

  1. copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica
  2. scheda informativa relativa agli interventi realizzati

La trasmissione dei dati deve avvenire per via telematica attraverso il sito dell’ENEA.

Come effettuare i pagamenti:

  • i contribuenti non titolari di reddito di impresa, devono effettuare il pagamento delle spese sostenute mediante bonifico bancario o postale
  • i contribuenti titolari di reddito di impresa sono esonerati dall’obbligo di pagamenti mediante bonifico; la prova delle spese può essere costituita da altra idonea documentazione.

Nel modello di versamento con bonifico bancario o postale, vanno indicati:

  • causale del versamento
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • numero di partita iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico (ditta o professionista che ha effettuato i lavori)

La Manovra Finanziaria 2018 prorogherà l’Ecobonus per tutto il 2018, ma ci saranno delle novità. Per la sostituzione degli infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa, la detrazione non sarà più del 65% ma del 50%. Rimarrà invariato al 65% il bonus per i pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore, cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Risultano inoltre confermati gli sconti del 70 e del 75% per i condomini, fino al 2021.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *